Banco prova potenza frenato Rotronics by 9000 Giri a Milano

Scritto il 5 febbraio 2017 nella categoria News

DSCN0178

IMG-20170608-WA0005

 

 WP_20170504_001

 

 

IMG-20170415-WA0001

WP_20170504_010

IMG-20170415-WA0002

 

Il banco prova è uno strumento di misura, progettato per il rilevamento delle caratteristiche meccaniche dei motori; della potenza, della coppia motrice e dei consumi

 

La prova al banco di tipo frenata (controllata), prevede che il freno a correnti parassite sia attivo e garantisce la misurazione delle reali potenzialità del mezzo in prova, 
Non per niente, il metodo del banco con freno attivato è quello normalmente usato dai costruttori o dai preparatori per eseguire le mappature delle centraline elettroniche

 

Utilizzando il sistema “coast-down” si ottengono misurazioni  estremamente reali permettendo di predeterminare l’esatta misura degli assorbimenti generati dagli organi di trasmissione e dai pneumatici (a valle dell’albero motore). In pratica viene portato il motore al massimo del regime di  potenza per poi azionare la frizione e lasciare diminuire progressivamente la velocità di rotazione della ruota di trazione e del rullo, sino a fermarsi, quindi fino ad aver scaricato tutta l’energia precedentemente accumulata per mettere in movimento il rullo

 

La curva che si ricava dopo il coast-down è di natura esponenziale rispetto al numero di giri, per questo motivo, i mezzi più veloci e con pneumatici più abbondanti sono anche quelli che risultano globalmente più penalizzati dalle perdite per attrito. Il banco è dotato di un software che consente, partendo dai valori di potenza al rullo, di parametrizzarli con i valori di coast-down, e con ciò fornire anche la potenza all’albero motore, quest’ultimo valore, a sua volta messo in rapporto con i rendimenti dei vari organi della trasmissione (cambio, trasmissione iniziale e finale), permette di calcolare anche la potenza alla ruota

 

Nel caso specifico abbiamo installato un banco certificato di ultima generazione Rotronics 4×4 frenato in grado di supportare potenze fino a 1200 cv costanti con margini di errore pari ad 1kw; la sala prove è stata allestita per simulare al meglio ogni condizione reale con controllo della pressione, umidità e temperatura interna